Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Trieste

martedì 23 aprile 2013/Categories: News

La tossicità dell'amianto deriva dalla sua capacità, una volta penetrato nei polmoni, di attirare a sè grandi quantità di ferro e altri elementi. Lo ha scoperto la prima 'fotografia' dei polmoni fatta con i raggi X da un team di ricercatori triestini in uno studio pubblicato da Scientific Reports. Un indice dell'esposizione all'amianto, spiegano gli autori della ricerca, sono i cosiddetti “corpi dell'asbesto”, strutture che si formano attorno alle fibre all’interno dei polmoni. Le analisi, condotte con tecniche basate sulla luce di sincrotrone, hanno evidenziato che le fibre e i corpi dell'asbesto causano un grande accumulo di ferro nelle cellule, uno dei meccanismi di difesa del corpo, e nel tessuto circostante. La mappatura chimica tracciata dai ricercatori sui tessuti di dieci pazienti ha però fornito ulteriori indicazioni: da un lato si è evidenziato che anche fosforo, calcio e magnesio partecipano al processo. È venuto alla luce per la prima volta che nei corpi dell'asbesto sono presenti almeno due tipi di ferro. Accanto a quello cosiddetto trivalente già conosciuto, corrispondente alla ferritina, sono state rinvenute percentuali significative di ematite (un altro minerale a base di ferro), probabilmente frutto di una trasformazione della ferritina dovuta allo scorrere del tempo.

Number of views (1149)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi