Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Nuoro

venerdì 10 maggio 2013/Categories: News

Ogni anno in Italia vengono denunciate circa 2.300 malattie professionali causate dall’esposizione a fibre di amianto. Si tratta peraltro di un fenomeno in continua espansione, cresciuto di oltre il 50% nel corso dell’ultimo decennio (erano circa 1.500 nel 2001) e destinato ad aumentare nei prossimi 15 anni (si prevede un picco di 3.500 patologie nel 2025).
Anche in Sardegna il fenomeno presenta connotati di elevata gravità pur se con livelli dimensionali più contenuti: nel 2011 sono state denunciate 31 patologie asbesto-correlate, per la maggior parte asbestosi (25 casi).
Sono dati allarmanti che devono far riflettere, ma che risultano sottostimati per un fenomeno pressoché sconosciuto nella convinzione che sia bastato abolirne nel 1992 l’uso, l’estrazione, la produzione e la commercializzazione dell’amianto per non avere più danni alla salute spesso con esito infausto. Invece l’amianto oggi si scopre come più subdolo del passato a causa dell’uso smodato che lo ha fatto prediligere nella costruzione di abitazioni, scuole, stalle e caseggiati utilizzati per depositare merci ma anche alimenti da conservare come formaggi, salumi e molto altro.
È dunque con un Convegno dal titolo “Amianto, killer silenzioso” che l’ANMIL di Nuoro, con il supporto della FAND (Federazione Associazioni Nazionali Disabili) regionale, intende richiamare l’attenzione sul tema organizzandolo proprio in una scuola, l’Istituto Tecnico Agrario B. Brau di Nuoro (Via Martiri della Libertà n. 2),domani sabato 11 maggio dalle ore 9.30, per far conoscere agli studenti i rischi che si corrono venendo a contatto con l’amianto.
In apertura dei lavori sarà presentato un reportage/filmato di 5 minuti appositamente realizzato e commentato dal giornalista e Consigliere provinciale ANMIL Michele Tatti e, a seguire, interverranno: il Sindaco di Nuoro Sandro Bianchi, il Presidente della Provincia di Nuoro Roberto Deriu, l’Ass. regionale alla Sanità Simona De Francisci, il Consigliere del CIV INAIL Giuseppe Turudda, il Direttore INAIL di Nuoro e Cagliari Gian Franco Mariano Spanu, il Presidente della FAND regionale Pietro Puddu, il Preside dell’Istituto Tecnico Agrario B. Brau Francesco Goddi, lo Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni Giuseppe Cimaglia e i rappresentati dei sindacati.
Per l’ANMIL saranno presenti il Presidente provinciale ANMIL Nuoro Antonio Giuseppe Sechi, che introdurrà i lavori, l’Avvocato Daniela Rizzo del Patronato ANMIL e la Responsabile dell’Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne Marinella de Maffutiis ne curerà il coordinamento.
I danni causati dall’amianto - che si manifestano solo dopo 15/20 anni - colpiscono oggi non solo quei lavoratori che si trovano a eseguire lavori di ristrutturazione ma anche gente comune che respira le micidiali fibre dell’amianto visibili solo al microscopio quando le strutture si sgretolano, si corrodono con il tempo e le intemperie.
L’iniziativa, per volontà del Presidente ANMIL Sechi che è anche Presidente nazionale della Fondazione ANMIL "Sosteniamoli subito", rientra inoltre tra quelle promosse dai sottoscrittori del Protocollo “Liberi dall’Amianto” - che sono la Fondazione ANMIL, CGIL, CISL, UIL, UGL, AFeVA e AIEA - i quali, in occasione della Giornata Mondiale per la Sicurezza sul Lavoro e le Vittime dell’Amianto hanno coinvolto 14 città che, più di altre, convivono con le problematiche legate all’esposizione, all’utilizzo e allo smaltimento dell’amianto, per distribuire apposito materiale informativo realizzato per la campagna di informazione e sensibilizzazione "Asbestus Free".
È possibile accreditarsi e partecipare al Convegno scrivendo a segreteriafondazione@anmil.it.

 

 

Number of views (1484)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi