Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Genova

giovedì 23 maggio 2013/Categories: News

Secondo le indagini della Procura di Genova non sarebbero mai rimasti esposti alla contaminazione da amianto negli anni compresi tra il 2006 ed il 2008, i venti operai delle acciaierie Ilva che avrebbero quindi ottenuto indebitamente la pensione speciale per esposizione alle polveri del minerale killer. Si tratta solo del preludio alla richiesta di rinvio a giudizio da parte del sostituto procuratore che ha coordinato le indagini della Polizia, in quanto le persone coinvolte sarebbero molte di più e le cui posizioni verranno esaminate a scaglioni differenziati. La Procura avrebbe identificato infatti oltre duecento posizioni irregolari. Le persone che avrebbero ottenuto la pensione da amianto senza avere mai lavorato in ambienti effettivamente pericolosi, potrebbero essere presto raggiunte da una comunicazione della procura. Gli avvisi di fine indagine sono stati inviati al primo gruppo di indagati ex Ilva per motivi procedurali, per scadenze temporali. Nel corso del prossimo mese saranno inviati gli ultimi ottanta avvisi di fine indagine per gli stessi reati a carico di ex dipendenti Ansaldo.

Number of views (1096)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi