Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Carrara

venerdì 31 maggio 2013/Categories: News

Nuova condanna per l'ex direttore del cantiere navale di Marina di Carrara, Rinaldo Gastaldi, 84 anni che stamani in tribunale a Carrara è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo. All'ex direttore è stata inflitta una condanna ad un anno di reclusione con pena sospesa per la morte di due lavoratori, Pier Luigi Iardella avvenuta nel febbraio 2009 e Alvise Zampolini nell'aprile 2006. I fatti contestati risalgono agli anni tra il 1963 e il 1975 con le lavorazioni a contatto con l'amianto. Gastaldi era accusato anche di violazione delle norme sulla sicurezza dei lavoratori: il giudice ha emesso sentenza di non luogo a procedere per prescrizione. Nel 2010 lo stesso Gastaldi era stato condannato ad un anno di reclusione per la morte di un altro lavoratore per le identiche motivazioni. Secondo i giudici i lavoratori del cantiere navale che si trovavano vicino agli ambienti della nave dove avveniva la coibentazione a spruzzo effettuata utilizzando amianto, aspiravano per ore e ore le mortali fibre del minerale. Per la difesa Gastaldi non aveva colpe perché all'epoca non erano molte le conoscenze sugli effetti nocivi delle fibre di amianto.

Number of views (1046)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi