Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Taranto

giovedì 27 dicembre 2012/Categories: News

Il presidente del 'Fondo Antidiossina onlus' di Taranto, Fabio Matacchiera, ha presentato alla Digos un nuovo esposto da consegnare alla Procura della Repubblica relativo al presunto pericolo da amianto in area Ilva e nella discarica denominata 'Mater Gratiae'. L'iniziativa - spiega Matacchiera in una nota - "scaturisce dall'acquisizione e dalla visione di un 'video-shock' che è stato diffuso, in data 15 dicembre, attraverso la pagina web di una redazione giornalistica". Dalle immagini, aggiunge l'ambientalista, "si può notare che, nella discarica Mater Gratiae, in gestione all'Ilva, confluiscono materiali di tutti i generi, compresi sacconi 'big bag' che si presentano spesso lacerati e presumibilmente pieni di amianto, così come si evince dalla etichettatura ('à) sovraimpressa, prevista per legge, secondo il codice Cer". I sacconi, osserva ancora Matacchiera, che chiede di verificare se sussistano tutte le autorizzazioni allo scarico dei materiali e se lo smaltimento avvenga a norma di legge, "sembrano sparsi ovunque, addirittura alcuni semi seppelliti dalle scorie (ancora calde), presumibilmente derivanti dagli scarti di acciaieria". In alcune sequenze del video, "si può anche osservare una scavatrice passare con i suoi cingoli di acciaio sopra i sacchi, due dei quali sembrerebbero anche riportare la tipica etichettatura 'amianto'. Per tali motivi, conclude il presidente del Fondo Antidiossina, "potrebbero ravvisarsi situazioni di pericolo per la salute degli operai che lì lavorano" ma anche per la "popolazione residente in prossimità della suddetta discarica".

Number of views (741)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi