Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Palermo, 15 febbraio

venerdì 21 febbraio 2014/Categories: News

Sabato 15 febbraio l’Osservatorio Nazionale Amianto ha diffuso una nota nella quale si legge che il Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo, Nicola Aiello, ha accolto le richieste dell'avvocato Ezio Bonanni, difensore della figlia di Salvatore Zerbo, operaio della Fincantieri di Palermo deceduto il 5 febbraio 1993 a causa di un mesotelioma pleurico.

L’Osservatorio Nazionale Amianto ha censito a Palermo circa 150 casi di mesotelioma e carcinoma polmonare tra i lavoratori della Fincantieri ed ha avviato una forte mobilitazione per la tutela dei loro diritti. Secondo il Gip, osserva l’Ona: “il reato è configurabile all'art. 434 c.p., perché è permanente e si consuma fino a quando perduri nel tempo l'evento disastro. Considerato che l'evento disastro, nel caso di specie, deve ritenersi sussistente e consiste nell'epidemia diffusasi tra i dipendenti della Fincantieri di Palermo, il Gip ha rigettato la richiesta di archiviazione formulata dal Pubblico Ministero, che a sua volta aveva ritenuto prescritto il reato”.

Number of views (1040)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi