Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Milano, 17 marzo

lunedì 17 marzo 2014/Categories: News

Nel processo penale contro alcuni degli ex dirigenti Fiat per 21 decessi causati dall’esposizione all’amianto negli anni ’80 e ’90 all’Alfa Romeo di Arese (in provincia di Milano), la Regione Lombardia si è costituita parte civile.
Paolo Cantarella, ex presidente di Alfa Lancia spa e Lancia Industriale nel 1991 nonchè amministratore delegato di Fiat Auto tra il 1991 e il 1996, dovrà rispondere dell’accusa di omicidio colposo insieme con gli altri indagati Corrado Innocenti (ex ad di Alfa Romeo), Piero Fusaro (ex presidente ed ex ad di Lancia Industriale spa), Luigi Francione (ex presidente di Lancia spa), Giorgio Garuzzo (ex presidente di Fiat Auto spa), Vincenzo Moro (ex ad di Alfa Romeo) e Giovanni Battista Razelli (ex ad di Lancia Industriale spa). L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 31 marzo al Palazzo di Giustizia di Milano.
Il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti ha commentato la decisione della Giunta regionale di costituirsi parte civile: “Episodi di questo tipo non sono più tollerabili e con questa azione Regione Lombardia lancia un messaggio chiaro. La salute sui luoghi di lavoro e il rispetto delle norme di sicurezza fanno parte delle conquiste di civiltà e coinvolgono in prima persona i lavoratori”.

Number of views (1065)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi