Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Roma, 28 aprile

mercoledì 16 aprile 2014/Categories: News

 

Il 28 aprile è la Giornata Mondiale Vittime Amianto, introdotta per ricordare gli effetti dell'amianto in tutto il mondo, i milioni di vittime a causa dell'utilizzo che ne è stato fatto da più di un secolo. In Italia il numero maggiore di morti per mesotelioma pleurico è previsto per il 2015-2020.Sulla base dei dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità oggi sono circa 125 milioni i lavoratori esposti all’amianto e che molti milioni lo sono stati in passato. Senza contare i cosiddetti paesi in “via di sviluppo” nei quali non esistono dati certi. Si stima che siano 120 mila le persone che ogni anno muoiono di amianto nel mondo. In Italia la legge n.257 del 1992 ne ha vietato l’estrazione, l’importazione, l’esportazione, la produzione e la commercializzazione, ma non ha vietato l’utilizzo, né stabilito un termine di dismissione definitivo nazionale. A distanza di ventiquattro anni da questa importantissima legge e di tutte quelle norme che sono poi susseguite, l’ennesimo paradosso: è vietato produrre amianto, ma per ricevere invito alla rimozione, è consentito aspettare sino a quando l’amianto diventa pericoloso, perché molto usurato o molto danneggiato. Non sono previste sanzioni per l’obbligo di rimozione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Number of views (956)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi