Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Avellino, 17 novembre

martedì 17 novembre 2015/Categories: News

 

Dopo il rinvio della scorsa settimana, dovuto allo sciopero degli avvocati penalisti, è iniziata stamani, 17 novembre, nell'aula magna del Centro sociale "Samantha Della Porta" di Avellino l'udienza preliminare del processo Isochimica.

Le accuse formulate a conclusione dell'inchiesta, coordinata dal Procuratore capo, Rosario Cantelmo, dei pm Roberto Patscot e Elia Taddeo, vanno dall'omicidio colposo plurimo alle lesioni personali, fino all'abuso e all'omissione di atti di ufficio e vedono coinvolti, a vario titolo, Elio Graziano e i suoi principali collaboratori, funzionari delle Ferrovie dello Stato, medici della Asl, amministratori comunali e funzionari del Comune di Avellino.

Nella prima udienza del 19 ottobre, il gup Fabrizio Ciccone aveva ammesso la richiesta di costituzione di parte civile di 231 ex operai dell'azienda di Elio Graziano, chiusa nel 1988, che hanno contratto patologie correlate alla esposizione all'amianto, dovuta alla scoibentazione delle carrozze ferroviarie.

Nell'udienza di oggi, il gup dovrebbe sciogliere la riserva su sei ulteriori richieste di costituzione di parte civile, presentate da altrettanti ex operai e da congiunti di lavoratori deceduti, e procedere all'esame di eventuali eccezioni da parte dei difensori dei 29 indagati per i quali la Procura di Avellino ha chiesto il rinvio a giudizio.

Nel corso degli anni, venti ex operai dell'Isochimica sono deceduti. L'ultima vittima è stata Luigi Maiello, nel 2013: l'autopsia ha accertato che è morto a causa del mesotelioma pleurico contratto dalla lunga esposizione all'amianto.

 

Number of views (882)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi