Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Trieste

martedì 15 gennaio 2013/Categories: News

La Procura della Repubblica ha concluso le indagini sugli otto decessi  per mesotelioma pleurico di lavoratori della Grandi Motori Trieste. Le notifiche di conclusione delle indagini sono andate a 4 ex dirigenti, indagati per omicidio colposo e cooperazione colposa. Le esposizioni a amianto che hanno provocato i decessi vanno dal 1971 al 2000. La Procura contesta ai quattro di non aver posto in essere misure per la sostituzione dell'amianto, di non aver dotato gli ambienti di lavoro di impianti fissi e mobili per l'aspirazione e di non aver posto l'amianto in ambienti separati. Inoltre  ai lavoratori non sono state date informazioni sui pericoli e nemmeno fornite le mascherine. I lavoratori morti per amianto erano attivi in vari reparti: saldatori, collaudatori e attività manutentiva. La Procura della Repubblica di Trieste ha ancora in corso un filone di indagini per altri sei casi di decessi per mesotelioma pleurico di lavoratori della stessa azienda. Tre dei sei decessi sono recenti. Gli altri tre casi sono stati riaperti dal Giudice delle indagini preliminari alla luce dell'inchiesta della Procura, dopo un'iniziale archiviazione per carenza di motivazione.

Number of views (842)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi