Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Torino

giovedì 14 febbraio 2013/Categories: News

Oggi, alla prima udienza per il processo di secondo grado contro i vertici dell’azienda dell’amianto che si è svolta a Torino, si sono presentate quasi seicento persone, provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Francia e dal Belgio. l Palagiustizia di Torino, per l'apertura . I principali imputati, Stephan Schmidheiny e il banchiere novantenne Luois non si sono presentati, come già avvenuto in primo grado. Da Casale Monferrato, la città piemontese dove la multinazionale dell'amianto aveva la filiale più importante, sono giunte 500 persone su sette pullman. Altri da Reggio Emilia: a Rubiera c'era un altro stabilimento. Francesi e belgi sono attivisti dei comitati in difesa dei parenti delle vittime dell'amianto lavorato nei loro paesi: "Da noi in Francia - ha detto un portavoce in un comizio improvvisato davanti ai cancelli - il giudice che si occupava del problema è stato trasferito contro la sua volontà. E' grave. Chiediamo al ministero di rimediare. Non vogliamo vendetta ma giustizia".
 

Number of views (788)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi