Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Milano

mercoledì 27 marzo 2013/Categories: News

Salgono a 31 i casi di omicidio colposo, relativi ad altrettante morti da amianto, contestati a nove ex dirigenti della 'Franco Tosi', storica fabbrica dell' hinterland milanese che produceva turbine. All' apertura dell'udienza preliminare la Procura di Milano ha depositato documenti su altri tre decessi, che si aggiungono ai 28 già indicati nella richiesta di processo. Davanti al Giudice per l’udienza preliminare di Milano sono imputati, a vario titolo, per omicidio colposo e lesioni colpose, nove ex manager della fabbrica di Legnano (fino al 2000 di proprietà dell'Ansaldo Energia) che non avrebbero, secondo l'accusa, predisposto le adeguate misure di sicurezza per evitare che gli operai, tra gli anni '70 e i primi anni '90, respirassero fibre di amianto. Hanno presentato istanza di costituzione come parte civile i familiari di molti operai morti, Medicina Democratica, l'Associazione Italiana Esposti Amianto, l'INAIL e la Fiom. Tra i tre nuovi casi contestati ad alcuni imputati, c'é quello di Armando Santambrogio, che ha lavorato dal '67 al '99 come addetto e poi come impiegato al montaggio nella fabbrica e che è deceduto lo scorso novembre per mesotelioma. Gli ex dirigenti della Franco Tosi avrebbero violato le norme per la "prevenzione di infortuni sul lavoro e malattie professionali". Non avrebbero infatti, secondo il  Pubblico Ministero, informato i lavoratori sui rischi connessi alla esposizione all'amianto - materiale utilizzato per l’isolamento termico di pezzi da lavorare - né li avrebbero dotati di maschere adeguate per la protezione delle vie respiratorie. Gli ex manager, inoltre, avrebbero consentito che le attività con uso di amianto avvenissero a secco ed in assenza di misure di prevenzione. L'udienza è stata aggiornata al prossimo 22 maggio.  

Number of views (855)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi