Fondazione Sosteniamoli SubitoLoghi

News Riduci

Milano

martedì 16 aprile 2013/Categories: News

Nessun problema di salute per i dipendenti comunali che lavorano presso gli uffici di via Pirelli 39 a Milano secondo il Comune. Venerdì scorso 60 dipendenti avevano presentato un esposto alla Procura di Milano, sostenuti dai legali dell’Osservatorio nazionale amianto, visto che a loro giudizio risultavano insufficienti gli interventi tampone eseguiti fino a quel momento riguardanti la bonifica dall’amianto dell’immobile. Nella Torre Servizi Tecnici Comunali, alta 90 metri per 24 piani, lavorano quasi mille persone e ogni giorno transitano migliaia di cittadini; qui, infatti, hanno sede gli uffici tecnici di più settori: dalle case popolari all'urbanistica, dall'edilizia privata alle bonifiche. Si tratta del più ampio immobile tra quelli di proprietà del Comune e oltre un anno fa indagini e richieste di accesso agli atti promosse da alcuni lavoratori hanno messo a nudo che il palazzo è pieno di amianto deteriorato in decine di uffici. La denuncia riguarda una serie di violazioni del Testo unico della sicurezza che sarebbero state reiterate dal 2002 ad oggi da parte dell'amministrazione comunale e dei dirigenti responsabili del palazzo.

“Tutti gli interventi sono stati realizzati nel completo rispetto della normativa in materia di amianto” ha replicato il Comune. “Nessun problema di salute per i dipendenti comunali che lavorano presso gli uffici di via Pirelli 39. I dati hanno escluso la sussistenza di situazioni di pericolo per la salute e ove i valori rilevati, seppur inferiori ai limiti di legge, si avvicinavano troppo a quanto consentito, si è provveduto a precludere l'accesso ai dipendenti e ai cittadini. Nell'aria e nei luoghi di lavoro non è mai stata rilevata una situazione di rischio per la salute” ha aggiunto l’amministrazione cittadina in un comunicato.

Nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa e, comunque, nell'ottica della più completa informazione e trasparenza, tutta la documentazione è stata fornita ai lavoratori comunali. L'esposto è stato comunque depositato in Procura, visto che i dipendenti impiegati nell’immobile restano di tutt’altro parere, adducendo testimonianze che indicherebbero la evidente pericolosità della situazione in alcuni locali dello stabile.

Number of views (1035)

Tags:
Stampa  
 
 
FONDAZIONE ANMIL SOSTENIAMOLI SUBITO Via Adolfo Ravà n. 124 - 00142, Roma Tel. +39 06 54196205 Fax +39 06 5402248 segreteriafondazione@anmil.it C.F. 97408540587
 Realizzato da Laboratorio delle Idee srl   Condizioni d'uso  Privacy   
Accedi